Esperto di Semalt: l'algoritmo di ricerca di Google potrebbe convincere le persone a fare spam

Ogni esperto SEO, editore o scrittore di contenuti sa che la creazione di link è uno dei fattori vitali che influenzano il posizionamento di un sito nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca . Il SEO richiede sicuramente dei collegamenti e anche le persone che si occupano di SEO ne hanno bisogno.

Ma i motori di ricerca, in particolare Google, sembrano aver bisogno di più link e questo sta causando più danni che benefici. Gli algoritmi di ricerca di Google utilizzano i collegamenti come metrica integrale per la classificazione dei siti. Ciò ha reso il tema della costruzione di link così importante in vari forum. Scrittori, blogger ed editori sono sempre alla ricerca di nuovi metodi per ottenere collegamenti per garantire che i loro contenuti abbiano maggiori possibilità di raggiungere il loro pubblico.

Michael Brown, il Customer Success Manager di Semalt , spiega che il peso attribuito ai collegamenti quando i siti di classifica sembrano spingere sul sedile posteriore altre metriche di classificazione più importanti. È abbastanza evidente ora che l'enfasi di Google su contenuti di qualità, autorità del sito e influenza come i principali determinanti della classifica di un sito sono solo affermazioni. I suoi algoritmi di ricerca ignorano quasi del tutto questi aspetti a favore dei collegamenti.

Di conseguenza, i costruttori di link cercano instancabilmente i link invece di investire gli sforzi nella creazione di contenuti di qualità che sono influenti e autorevoli.

I consumatori soffrono maggiormente di questo difetto del settore. Invece di ottenere contenuti utili come si aspetterebbero dai siti classificati nella prima pagina dei risultati dei motori di ricerca, quello che ottengono è un contenuto vago che è stato manipolato usando i link solo per posizionarsi più in alto.

È discutibile che la troppa enfasi di Google sui collegamenti abbia alimentato lo sviluppo di una percezione secondo cui gran parte di ciò che è disponibile sul web può essere manipolato dal creatore. È questa mentalità che probabilmente ha spinto più persone a link di spam nella speranza che il loro contenuto sia classificato più in alto.

Se i motori di ricerca attribuiscono meno peso ai collegamenti durante lo sviluppo dei loro algoritmi di ricerca, ogni creatore di contenuti si atterrebbe alle basi del SEO organico. Sarebbero più preoccupati di progettare i loro siti e creare i loro contenuti con la migliore qualità in modo che i consumatori trovino ciò che stanno cercando su quei siti. Ciò renderebbe i consumatori più fiduciosi in tali siti. Certo, nessuno vorrebbe dimenticare la costruzione di link. Ma dopo essersi preso cura degli aspetti SEO più fondamentali, nulla sarebbe più semplice che attrarre link di qualità al sito. In altre parole, il sito sarebbe piaciuto perché è simpatico.

Allo stato attuale, Google consente ai siti di utilizzare i collegamenti per costringere le persone a apprezzarli. Purtroppo, anche i grandi siti stanno facendo questa cosa inaccettabile, e ci si chiede perché Google li lasci andare via.

Se il problema dei link spam è trovare una soluzione, Google deve essere al centro di essa. Deve smettere di attribuire ai collegamenti un peso eccessivo nel suo algoritmo di classificazione e concentrarsi sui fattori più importanti del contenuto online: unicità, utilità, influenza e autorità. I motori di ricerca devono creare il terreno di gioco, consentendo ai siti di competere in base alla qualità dei loro contenuti e al modo in cui si prendono cura delle esigenze dei consumatori. A meno che ciò non accada, sempre più persone svilupperanno la percezione che i collegamenti siano il re del ranking SERP e che aumenterebbero solo la quantità di contenuti inutili sul web, come già visto.

mass gmail